sabato 13 giugno 2015

Masterclass di Interpretazione pianistica per Solisti e Duo pianistico a quattro mani

...dalla prima lettura all'Esecuzione


Sono docente alla MasterClass di interpretazione pianistica per Solisti e Duo pianistico a quattro mani organizzato dalla Ass.ne Culturale HaMaDeuS Bari  

 

Finalità e motivazione: il Master è imperniato sulle problematiche che si presentano al discente dall’apprendimento di un brano di musica alla sua realizzazione:

l’analisi melodica, armonica, fraseologica, strutturale e timbrica; dal motivo, al periodo, alla sezione di un brano; l’apprendimento mnemonico; le varie fasi dell'apprendimento: studio, preparazione tecnica, memorizzazione, gestione temporale, acquisizione del repertorio.

Attraverso una metodologia applicata nelle sue fasi: 

Studio - Apprendimento - Preparazione - Memorizzazione, 

familiarizzando con il linguaggio specifico del compositore, potenziando le risorse dell’orecchio interno per una lettura consapevole del brano.

Attraverso lo studio dei principi grammaticali dell'espressione musicale, lo studente esercita un’approfondita lettura del testo musicale, sotto il profilo della coerenza interna della sua parte "grammaticale" espressiva, partendo dall'analisi delle accentuazioni ritmiche e metriche, di quelle espressive, delle nuance dinamiche ed agogiche della fraseologia musicale, studio e analisi delle tensioni/distensioni armoniche, dell'elaborazione motivica, intonazione espressiva e studio degli intervalli nel contesto, colore armonico, figure retoriche musicali.

Tale fase di studio non si ispira ad una necessità di auto- legittimazione dell’espressività di un’esecuzione previa acquisizione di informazioni accademicamente prescrittive, né della formalizzazione logica dell’espressione musicale, al contrario, si cristallizzano i principi elementari e generali di “lettura espressiva” comuni da sempre, previo studio ordinato e a volte (necessariamente) tassonomico dell’espressione.

Quindi, un’analisi epistemologica dei parametri espressivi inerenti alla lettura del testo musicale non “di interpretazione” quindi, ma di “grammatica” dell’espressione.