giovedì 7 aprile 2016

Pianoforte che passione!!! Come STUDIARE gli autori Romantici

Quinto Seminario
Sabato 16 e Domenica 17 aprile 2016
 Master di 6 Seminari sui Fondamenti di Tecnica Pianistica  
Dalle ore 9,00 alle 13,00 di sabato 16 e domenica 17 si affronta lo STUDIO del repertorio romantico

Come si interpreta una frase romantica, lo studio del tocco, l'equilibrio nell'espressione, confronto tra i compositori romantici europei?
La preparazione tecnica, l’analisi melodica, armonica, fraseologica, strutturale, timbrica, mnemonica.

Associazione Culturale HaMaDeuS sita in Via Caldarola 38/M, Bari
Domenica 17 aprile Concerto alle ore 17,30 Sala ''Mozart'' ingresso libero, consegna degli Attestati
Prenotarsi entro le 18,00 di venerdì 15 aprile allo 080.5559019 - 348.4109599
La Prof.ssa Annamaria Cremone, Direttore Artistico dell'Associazione offre un CONCERTO ai partecipanti meritevoli di almeno 4 Seminari.
Ultimo appuntamento:
22 maggio lo STUDIO di autori Contemporanei

sabato 2 aprile 2016

ROTA e FELLINI



Sulle musiche legate al circo si giocò il sodalizio fra Fellini e Rota

“Se non fossi riuscito a sostituire le musiche tanto care a Federico, legate al mondo del circo e a Chaplin, probabilmente il nostro sodalizio sarebbe finito sul nascere. Al contrario la nostra amicizia e collaborazione non si sono mai interrotte. Non è che Federico sia insensibile alla musica, è che ne rimane troppo colpito”. 

Fellini, incantato dal dono rotiano di vivere letteralmente dentro la musica tutto il tempo, così replica: “Tu caro Nino, quando scrivi musica sei capace di ascoltare la radio e sentire un suonatore ambulante che fa il suo concerto. Io invece voglio essere come un cane che vaga tra i cartocci e li annusa qua e là senza seguire nessuna regola. E non voglio essere imbrigliato dalla perfezione in nessun modo, è per questo che la musica mi incupisce, perché rappresenta la perfezione”.
Frammento di una conversazione fra Nino Rota e Federico Fellini, in cui il regista racconta all’autore delle colonne sonore dei suoi film più celebri, il rapporto combattuto con la musica. Il dialogo pubblico fra i due avvenne dai microfoni di “Voi ed io”, la trasmissione affidata da Radio2 proprio a Nino Rota. Il musicista conversava con figure di spicco della cultura e dello spettacolo italiani con acuta, incantevole brillantezza. E fra questi anche Fellini.
Nel corso della conversazione con Fellini, Rota ricorda il loro primo incontro per la colonna sonora dello “Sceicco bianco” e, in particolare, sottolinea il fatto che lui era ampiamente già noto in Europa avendo firmato oltre 50 colonne sonore, mentre Fellini era un esordiente, e come tale gli chiese di sostituire i suoi immutabili amori musicali, la circense “Marcia dei gladiatori” e “La Titina”, con temi originali.
Cinque minuti di quella chiacchierata si possono ascoltare nel file audio proposto da
Repubblica mentre l’integrale di 40 minuti è stato proposto alla Scala di Milano dal 3 al 5 dicembre 2011, per le celebrazioni del centenario della nascita di Rota. E questi cinque minuti apriranno il 9 ottobre 2011 all’auditorium “Caruso” di Torre del Lago il 28° “Viareggio-Europacinema”.